Un salto di qualità.

Si aprono oggi pomeriggio, davanti a una platea di 1.200 specialisti, i lavori del congresso europeo Termis, per la prima volta in Italia su invito del Professor Ranieri Cancedda dell’Università di Genova, tra i fondatori e primo Presidente della European Tissue Engineering Society, e dal Professor Claudio Migliaresi dell’Università di Trento.

Siamo nell’ambito della biotecnologia, scienza relativamente recente che sta rivoluzionando la chirurgia tradizionale a oggi nota. L’Ingegneria Tissutale sperimenta la rigenerazione in vitro di organi o parti di organi e la semina di queste cellule su apposite impalcature perché si riproducano generando nuovo tessuto trapiantabile. Un salto di qualità inimmaginabile sino a qualche tempo fa, che permette di superare le non indifferenti problematiche presentate dai surrogati di organi e tessuti e dalla scarsa disponibilità di organi trapiantabili.

L’Ingegneria Tissutale sperimenta la rigenerazione in vitro di organi o parti di organi e la semina di queste cellule su impalcature perché si riproducano generando nuovo tessuto trapiantabile.

Verso il bionico.

Anche se da Mary Shelley in poi letteratura e cinematografia ci hanno abituati a considerare possibile qualsiasi fantasia di superamento dei limiti biologici, il progredire di questi studi è in realtà lento e costellato di difficoltà: è un lavoro fatto di piccoli gesti e di piccoli progressi che sono di grande significato per la qualità della vita del paziente.

Allo stato attuale l’ingegneria dei tessuti già mette a disposizione dei chirurghi soluzioni per la riproduzione di cute di pazienti ustionati o ulcerati, e della cartilagine articolare del ginocchio, e si sta lavorando per realizzare in tempi non lunghissimi metodi di coltura di vasi sanguinei per by-pass e di piccole porzioni di osso.

Eccellenze italiane.

Un motivo di orgoglio per l’Italia: vantiamo un numero significativo di ricercatori di alto livello nel campo dell’ingegneria dei tessuti e una realtà industriale impegnata nella produzione delle “impalcature” su cui farli crescere, riconosciuta come tra le più importanti in Europa.

Un motivo particolare di orgoglio per la nostra città: che ci sia un genovese tra gli eminenti ricercatori di questa specialità. Auguri dunque di buon lavoro al Professor Cancedda e a tutto il suo staff e un caloroso “Welcome to Genoa” a tutti i partecipanti!

Termis Eu 2014
Dal 10 al 13 giugno 2014
Centro Congressi e Modulo 8
Symposia Organizzazione Congressi
Piazza Campetto, 2/8
16123 Genova – Italy
Tel: +39 010 255146
Fax: +39 010 255009
termis@symposiacongressi.com
www.symposiacongressi.com
www.termis.org/eu2014