Genova, una città da scoprire.

Genova, città di grande fascino e cultura, con un porto attivo in tutta Europa, vanta uno dei centri storici medievali più estesi d’Europa, con tesori d’arte e d’architettura unici, come i Rolli, cinquanta dimore nobiliari dichiarate Patrimonio culturale dell’Umanità UNESCO.

Itinerari e attrattive.

Il centro storico.

Dal Porto Antico con una breve e agevole passeggiata si possono visitare alcune tra le maggiori attrattive della Città.

All’uscita dal Porto Antico si incontra Palazzo S. Giorgio, edificio medievale dalle molteplici destinazioni nel corso dei secoli e ora sede dell’Autorità Portuale di Genova; Marco Polo, ospitatovi come detenuto, qui dettò a Rustichello da Pisa “Il Milione”.

Sotto gli antichi porticati, si estende Via di Sottoripa, animata e caratteristica per le botteghe di prodotti tipici, e poco distante Piazza Banchi, inizialmente mercato e, dal tardo medioevo, piazza dei “banchieri” che svolgevano le loro attività finanziarie su banchi all’aperto. Qui si affacciano la Chiesa di San Pietro in Banchi e la Loggia della Mercanzia, sede di una delle prime Borse Merci nel mondo, ora spazio per mostre.

Sulla Piazza si apre Via degli Orefici, antica via dove si svolgevano le attività di artigiani esperti nella lavorazione dei metalli preziosi, e ora sede di rinomate botteghe artigiane.

Salendo verso Piazza De Ferrari si incontra Piazza San Matteo, con la Chiesa di San Matteo dalla caratteristica facciata bicroma in marmo e ardesia, i portici e i palazzi medievali di proprietà dei Doria, la famiglia di Andrea, Doge e condottiero genovese, uno dei simboli della antica Repubblica di Genova.

I palazzi e le antiche dimore.

Su Piazza De Ferrari, la “piazza” della Città, si affacciano il palazzo della Nuova Borsa Valori, con una interessante sala di stile Liberty ora utilizzata per mostre e meeting, il teatro dell’Opera Carlo Felice e il Palazzo Ducale, costruito nel medioevo, sede dei Dogi e da sempre cuore della città e oggi spazio polifunzionale e sede di numerosissime iniziative culturali, mostre e convegni.

Dalla piazza, proseguendo per Via 25 Aprile, la strada delle boutique alla moda, e per Piazza Fontane Marose si giunge in Via Garibaldi, l’antica Strada Nuova, la via che accoglie le più belle dimore delle antiche famiglie genovesi, decorate da artisti di grande fama internazionale, tra i quali Rubens, e le gallerie di Palazzo Bianco, Palazzo Rosso, e, poco distante, Palazzo Spinola, i musei cittadini più importanti.

Antico e moderno.

Tornando in Piazza De Ferrari discende centralmente la lunga arteria dello shopping: Via XX Settembre. Sulla destra via Dante conduce ad uno dei luoghi simbolo di Genova, Porta Soprana, uno degli accessi alla cinta muraria medievale e che sovrasta il chiostro di Sant’Andrea e la Casa di Cristoforo Colombo.

Ridiscendendo sul lato sinistro di Palazzo Ducale, Piazza Matteotti conduce per Via San Lorenzo all’omonima Cattedrale, basilica la cui costruzione iniziò intorno all’anno 800 e fu oggetto di successive modifiche, prima in stile romanico e poi in stile gotico, con una particolare facciata bicolore dovuta all’alternanza di marmo e pietra.

Continuando per Via San Lorenzo si raggiunge nuovamente il Porto Antico e le sue attrattive.

Per maggiori informazioni su Genova e le sue strutture ricettive:

www.visitgenoa.it

BannerLogoComune web

www.cbgenova.it

logo-CBG