Formare, informare e divertirsi insieme, in un unico evento: ecco riassunta la mission di  Genova Gluten Free, quest’anno al Centro Congressi del Porto Antico, per l’organizzazione di AIC Liguria con l’agenzia genovese Double Em in collaborazione con la Regione Liguria, il Comune e la Provincia di Genova.

Il grande successo riscontrato nella precedente edizione, tenutasi in una delle più belle location storiche di Genova, e la conseguente esigenza di ampliare la partecipazione sia degli espositori che del pubblico, ha fatto optare per i più agevoli spazi dei Magazzini del Cotone.  Si tratta del resto di un ritorno: per diversi anni infatti il Centro Congressi è stato  sede del Congresso annuale della sezione ligure dell’Associazione Italiana Celiachia.

Cresce l’intolleranza.

Conformemente all’obiettivo, l’evento ha coniugato in una giornata le diverse esigenze. Formazione e divulgazione scientifica sono stati sviluppati nel corso di numerosi seminari dedicati, che hanno registrato il tutto esaurito. Un momento di aggiornamento e di confronto importante per gli associati, ma anche l’occasione per fornire al pubblico indifferenziato una corretta informazione su celiachia e intolleranze, sgomberando i dubbi sulla dieta senza glutine, spesso proposta dai media come panacea senza il supporto di evidenze scientifiche.

Le persone affette da celiachia o intolleranza al glutine sono in aumento, e conseguentemente cresce l’esigenza di proposte adeguate fruibili anche fuori dell’ambito della cucina di casa. Piatti per celiaci sono ormai disponibili in moltissimi ristoranti e bar, e AIC ha voluto pertanto riservare la prima parte dell’evento agli  operatori  del settore alimentare: ristoratori, albergatori, negozianti, ma anche ai farmacisti, con un seminario sulla gestione della celiachia e delle allergie alimentari al ristorante.

Quasi una sagra.

Affollatissima l’area espositiva, allestita nel luminoso padiglione all’ultimo piano del Modulo 7, dove le aziende hanno presentato i prodotti e soprattutto li hanno fatti provare. Una lunghissima sfilata di dolci, snack,  surgelati, cereali, birra, marmellate… Presente anche la tecnologia, con gli elettrodomestici per la preparazione di pane, pizza e centrifugati.  In un’atmosfera festosa e persino conviviale, bel collocato un tributo alla cucina genovese, conformemente declinata, con le lasagne al pesto cucinate da Zeffirino e distribuite belle calde.
Zeffirino
Dal momento che divertendosi si impara meglio, il ricco programma ha incluso una serie di eventi di intrattenimento, che hanno animato diversi momenti della giornata. Non sono mancati contest e  cooking show. Biscotti, pan focaccia, paste fresche e pizza sono stati impastati e cotti da chef rinomati e specializzati nella cucina senza glutine, nel corso di vivaci dimostrazioni e laboratori. Anche i bambini hanno avuto il loro laboratorio dedicato: mani in pasta, mentre i più piccoli hanno avuto a disposizione una zona ludico didattica dedicata e organizzata dalla Città dei Bambini e dei Ragazzi.