Le belle giornate calde.

Sono giornate davvero gradevoli, in questa coda d’estate che accorda a Genova colori brillanti sotto un cielo terso e un sole che ancora brucia.

Sciami di turisti scorrono per le vie del centro, le piazze e i caruggi, ammirano i Palazzi dei Rolli e la Cattedrale di San Lorenzo, escono con qualche gustoso bottino dai negozi di alimentari,  gustano uno spuntino ai tavoli dei tanti dehors fioriti in ogni angolo e spiazzo.

Nel Porto Antico il bianco dei bracci del Bigo si staglia luminoso sull’intenso azzurro,  i vetri della Biosfera rimandano barbaglìi; c’è chi si affretta, chi indugia sui movimenti e i colori del porto, chi legge il giornale seduto su una panchina.

 

Le lunghe giornate dense.

Ci auguriamo che i 900 congressisti del congresso promosso da INAIL si siano potuti ritagliare qualche spazio dai lavori del programma che si presentava denso e serrato, per godersi almeno un poco di questa Genova splendente.

I professionisti Contarp e i medici legali dell’Inail hanno lavorato in contemporanea nelle sale del Centro Congressi in occasione del IX seminario della Consulenza tecnica accertamenti rischi e prevenzione centrale e dell’XI convegno nazionale di Medicina legale. Tre giorni di studio e l’occasione di un confronto per la definizione di soluzioni strategiche comuni, anche con il contributo di importanti ospiti esterni.

Lavori protratti sino a sera, e in chiusura programma libero per i convenuti, che avranno avuto modo di compensare la mancanza di eventi sociali rilassandosi finalmente per la cena nei tanti locali del centro storico, davanti a un piatto di trofie al pesto e a un bicchiere di Pigato.