E adesso tutti a tavola!

Diciamolo, uno dei momenti più graditi in un congresso è quello del buffet! Dopo diverse ore seduti nella semioscurità, seguendo grafici o scansioni TC e tenendo alta l’attenzione agli speech, una tazza di caffè accompagnata da un dolcetto, scambiando qualche parola con i colleghi, fa veramente piacere.

A tiro della pausa pranzo, poi, si comincia a sbirciare l’orologio speranzosi, e si accoglie infine con una certa letizia l’annuncio dell’interruzione dei lavori a favore della sperimentazione delle proposte del menu.

Food trends.

Negli ultimi anni minimalismo e invaghimento per il sushi style hanno spalancato le porte alle monoporzioni dei menu bonsai: le scodelline laccate con dentro enigmatiche palline affogate in fluidi colorati, i mestolini con purea, tartare e concassé, con effetti scenografici che deliziano l’occhio.

Questi li abbiamo visti al Centro Congressi di Genova… 

Forse il piatto della bilancia pende al momento ancora a favore dei menu tradizionali, con i trionfi, le fantasie, le cascate, i bellavista. Qui ogni regione può esprimere pienamente le potenzialità e le virtù delle tipicità locali, e tanto meglio per tutti se sono a km zero.