Paolo Airenti è uno di quei professionisti che hanno fatto la storia fotografica di Genova e difatti ha festeggiato i 35 anni di attività:

Faccio parte di quella generazione di professionisti che ha vissuto l’epoca delle pellicole, degli sviluppi al buio e delle nottate a stampare il risultato dei propri sforzi.

Per 15 anni socio della storica agenzia genovese di comunicazione Firma ha poi intrapreso una carriera da libero professionista, collaborando con agenzie pubblicitarie e aziende dei settori più vari.
Airenti spazia dalle foto in studio di posa alle immagini del viaggio fotografico: capacità di cogliere il dettaglio e capacità di sintesi sono tra le doti fondamentali che sottendono tutto il suo lavoro.

Lavorando con luce, angolature e molta fantasia, crea in studio le composizioni fotografiche dello still life che, dice:

consentono la maggior libertà espressiva e creativa dato che il punto di inizio è, come per il pittore, un “foglio bianco”.

E individuando e evidenziando le qualità uniche, realizza immagini industriali che ben connotano  le aziende.   Proprio per le aziende e in occasione delle loro convention, Airenti ha realizzato diversi servizi fotografici al Centro Congressi del Porto Antico .

Ma ha documentato anche i congressi medici, come quello della Società Italiana di Cardiologia, uno dei più  prestigiosi per i Magazzini del Cotone.

 

 

Paolo ha coltivato in parallelo la passione per l’arte, i viaggi e i paesaggi, traducendola in attività fotografica.

Anni di studio stanno dietro le sue fotografie di collezioni di arredi, interni e opere d’arte, con un settore di produzione rivolto al collezionismo, alle riproduzioni e all’interpretazione di opere d’arte.

Dalla staticità al movimento: l’amore per il viaggio fotografico ha prodotto negli anni una quantità di scatti unici degli spettacoli naturali più emozionanti del mondo, tradotto in un notevole archivio di immagini di qualità per uso professionale e privato.

Quali ci piacciono di più? Beh, ovviamente le vedute aeree dei Magazzini del Cotone!

 

Nikonista o canonista?

NIKON D300